Logo travelswithtaste

TRAVELS WITH TASTE

Viaggi ed esperienze di gusto

3 Mercatini di Natale da non perdere in Europa

Mercatini di Natale da non perdere addobbi ai Mercatini di Natale

Finalmente sta per arrivare quel periodo dell’anno, uno dei più magici in assoluto, il Natale!

Forse non sai che noi siamo grandi fan di questa festa, adoriamo l’atmosfera che si respira nelle città, tra luci, dolcetti e canzoncine ma soprattutto in questo periodo ci piace andare a visitare i Mercatini di Natale, che spesso sono un’occasione per esplorare una nuova città, però vestita a festa.

Ma quali sono i migliori in Europa? Noi te ne suggeriamo 3 diversi, ecco allora quali sono i Mercatini di Natale da non perdere.

Quali sono i Mercatini di Natale da non perdere?

Ormai il Natale sembra che ogni anno arrivi sempre qualche settimana in anticipo, si inizia a respirarne l’atmosfera già ai primi di Novembre.

In effetti questo è proprio il periodo giusto per scegliere quali mercatini si intendono visitare.

Negli anni ne abbiamo visti diversi, sia in Italia che in Europa, vogliamo per cui consigliartene alcuni che, a nostro parere, meritano una tappa.

Si trovano in tre diversi stati, per cui anche le tradizioni sono differenti.

Si tratta dei Mercatini di Vienna, di Monaco di Baviera ed infine di Praga.

Vienna, la capitale dei Mercatini di Natale

Vienna per noi è senza alcun dubbio la patria del Natale, ovviamente dopo Rovaniemi in Finlandia, dove risiede Babbo Natale.

Nella capitale austriaca la magia dell’Avvento si respira davvero in ogni angolo e pensa, qui vengono allestiti ben 20 mercatini nelle più belle piazze della città.

A partire dalla principale, Rathausplatz, la Piazza del Municipio, dove si trova il Christkindlmarkt più grande di tutti. Qui viene installato anche uno degli alberi più belli e luminosi ed infine anche una pista di pattinaggio sul ghiaccio, all’interno del parco antistante il municipio.

Mercatino di Rathausplatz

Inoltre puoi trovare anche un albero addobbato con tantissimi cuori, tappa imperdibile per tutti gli innamorati ed infine una mostra di presepi, per celebrare la nascita di Gesù.

Albero di cuori

Le 150 bancarelle vendono oggetti di artigianato in legno, tessuto e vetro, tutto ovviamente a tema natalizio, perfetti per decorare la casa e poi specialità gastronomiche, quelle che preferiamo in assoluto.

Altri mercatini che meritano una visita sono quello che si trova al Belvedere Superiore, se non altro per la cornice scenica del Palazzo Belvedere, oppure quello di fronte alla Karlskirche in Karlsplatz e quello di Stephansplatz, proprio sotto la Cattedrale di Santo Stefano.

Ma non solo mercatini, tutto il centro storico ed il Graben, ossia la via dello shopping di Vienna, è decorato con enormi luminarie che rendono tutto ancora più affascinante.

Se di giorno l’atmosfera è magica allora aspetta di passeggiare nei mercatini ed in città appena cala la sera e si accendono tutte le luci.

Quando andare a Vienna per i Mercatini

In Austria i mercatini iniziano sempre prima rispetto ad altri paesi europei, di fatti a Vienna vengono allestiti già poco dopo la metà di Novembre.

Attenzione però, che a differenza di quelli italiani, che normalmente sono aperti fino all’Epifania, qui terminano il 26 Dicembre.

Per conoscere le date esatte ti suggeriamo di visitare il sito del turismo di Vienna, dove puoi trovare tutte le informazioni aggiornate, con l’elenco dei vari mercatini che si trovano in città.

Essendo molto belli, ogni anno i mercatini viennesi vengono presi d’assalto da orde di turisti, per cui cerca di preferire la settimana, oppure come abbiamo fatto noi organizza il tuo weekend a fine Novembre e prima dell’inizio delle festività dell’Immacolata.

Se poi vuoi anche visitare la città, allora qui ti consigliamo cosa vedere a Vienna in un weekend.

Cosa mangiare nei Mercatini viennesi

Uno dei motivi per i quali ci piace andare per Mercatini di Natale, è anche quello di poter gustare le varie prelibatezze che vengono servite e scovare così nuovi sapori.

Tra l’altro essendo Vienna una città molto cara, mangiare street food ai mercatini è senza dubbio più economico rispetto che sedersi al ristorante.

Tra le casette di legno si possono trovare dolci, caldarroste, patate arrostite o fritte e salsicce viennesi ma non solo.

Ecco allora che, per sconfiggere il freddo, puoi gustarti una buona zuppa servita in una pagnotta.

Ad esempio la zuppa di patate e cipolle oppure il più classico Gulash, che anche se di origini ungherese viene consumato spesso anche in Austria.

Altro piatto che si trova è il Käsespätzle, ossia degli gnocchetti ricoperti di abbondante formaggio filante, speck e cipolla croccante.

Poi ci sono le classiche salsicce viennesi, succose e saporite.

Ed infine, come in ogni mercatino che si rispetti, non può certo mancare il Glühwein, il Vin Brulé, che puoi bere in bicchieri usa e getta oppure, con un sovrapprezzo, in tazze in ceramica da collezione, che noi ci siamo portati a casa come souvenir.

A Vienna per ogni mercatino presente viene realizzata una tazza diversa. Noi siamo tornati a casa con un bottino di ben quattro tazze, come ad esempio quella a forma di cuore e di scarpone.

Mercatini di Monaco di Baviera, tra i più belli della Germania

Anche in Germania in diverse città vengono allestiti i Mercatini di Natale.

Monaco di Baviera è proprio una di queste, qui a Marienplatz, la piazza principale, viene organizzato uno dei mercatini principali, oltre che il più antico.

Ai piedi del maestoso municipio in stile gotico si trovano 140 bancarelle ed un grande albero di Natale decorato con 2500 luci.

Le classiche casette di legno vendono artigianato tradizionale a tema natalizio, dolci e l’immancabile Glühwein.

Profumo di vino e spezie si fonde a quello di würstel arrostiti e mele candite.

Ogni pomeriggio dal balcone del Neues Rathaus, il Palazzo del Municipio, vengono intonate dal vivo le più classiche canzoni di Natale tedesche insieme a quelle popolari bavaresi.

Nella Neuhauserstrasse, si trova anche uno dei più belli Kripperlmarkt, il mercatino dei presepi, un vero paradiso per gli amanti del genere.

Inoltre anche a Monaco si trova una pista di pattinaggio, una delle più grandi di tutta la Baviera ed il famoso ChristkindlTram, ossia il tram di Natale, salendo a bordo è possibile girare la città godendosi le luminare del centro, gustando un dolcetto speziato oppure un Vin Brulé.

Quando visitare i Mercatini di Monaco

In Germania i Mercatini di Natale iniziano a fine novembre per proseguire fino a poco prima della Vigilia, di fatti da tradizione il 23 Dicembre è l’ultimo giorno utile per poterli visitare.

Per conoscere i giorni esatti e gli orari, oltre che l’elenco completo dei mercatini presenti in città, ti suggeriamo di dare un occhio al sito del turismo della Baviera.

Quello di Marienplatz, essendo uno dei più famosi in città, è anche uno dei più affollati.

Per cui sarebbe preferibile visitarlo in settimana, ma se come noi puoi viaggiare solo nei weekend, allora ti consigliamo di visitarlo alla mattina presto per goderti almeno lo shopping in tranquillità.

Cosa mangiare nei Mercatini di Monaco

Il simbolo indiscusso del Natale a Monaco è il Lebkuchen, un biscotto di pan di zenzero a forma di cuore e decorato con glassa di zucchero.

Oltre che buono da mangiare è anche un perfetto souvenir.

Lebkuchen

Poi si trovano, biscotti vari, quasi sempre speziati, mele candite e mandorle tostate.

Il Bretzel, il classico pane dalla forma di grosso anello intrecciato, si trova sia nella classica versione salata che dolce.

Da accompagnare magari ad un Brätwurst, la salsiccia bavarese cotta alla piastra che puoi gustare anche in un panino, in stile hot dog, ricoperto di senape dai vari gusti.

Un’altra specialità è il Rahmschmankerl, una sorta di pizzetta di farina integrale e farcita poi con formaggio, pancetta croccante e cipollotto.

Anche qui non può mancare il Glühwein, servito nelle tazze da collezione, ideale per riscaldarsi mentre si passeggia per il mercatino.

I Mercatini di Natale più affascinanti d’Europa, quelli di Praga

Altra città che merita una visita durante le festività natalizie è Praga.

La capitale della Repubblica Ceca per Natale viene vestita a festa e l’atmosfera che si respira nel centro storico è davvero magica.

Rispetto a Vienna e Monaco, i Mercatini di Natale di Praga sono decisamente più modesti ma grazie alla meravigliosa cornice della città ogni anno attirano milioni di visitatori.

Piazza delle Città Vecchia

Canti natalizi risuonano nelle varie piazze, profumi di spezie e salsicce alla griglia si mischiano a quelli della vaniglia e di stinco affumicato.

In città ci sono 6 diversi mercatini, i principali si trovano in Piazza S. Venceslao e nella meravigliosa Piazza della Città Vecchia, tra antichi e colorati palazzi in stile barocco e rinascimentale e la gotica Cattedrale di Tyn che insieme abbracciano le bancarelle.

Un grande albero di Natale viene acceso ogni sera al tramonto e proprio sotto si trova un palco dove si intonano canti e si da vita a spettacoli teatrali.

Le casette in legno, sono posizionate a forma di stella cometa, intorno alla statua di Jan Hus, offrono anche qui addobbi natalizi, articoli di artigianato locale, i famosi cristalli di Boemia ma perlopiù cibo, il vero fulcro dei mercatini cechi.

Altro mercatino che merita una visita è quello situato sulla collina del Castello, se non altro per la magnifica vista che si gode sulla città.

Le bancarelle sono circa una settantina, con prodotti di artigianato sia a tema natalizio che non.

Quando visitare i Mercatini di Praga

A Praga i mercatini aprono a fine novembre e durano fino all’Epifania, per cui, come abbiamo fatto noi, puoi visitare la città per il Capodanno ed approfittare di vederli.

La città è meta di turisti da tutto il mondo e passeggiare per i mercatini nelle ore di punta può essere davvero difficile, per cui cerca di visitarli nelle prime ore di apertura.

Per tutte le informazioni ti suggeriamo di visitare il sito del turismo ceco.

Cosa mangiare nei Mercatini di Natale di Praga

Una delle specialità della capitale ceca è di sicuro il Prosciutto di Praga, simile al nostro cotto ma in versione affumicata.

Per scaldarsi dal gelido inverno ceco si beve lo Svařák, ossia il Vin Brulé. Cambia il nome ma la ricetta base è sempre la stessa, vino rosso riscaldato con l’aggiunta di spezie.

Qui al contrario di altre città non c’è la possibilità di gustarsi la bevanda calda nelle tazze decorate in ceramica.

A Praga è possibile anche bere la medovina, un liquore caldo a base di miele, il cosiddetto idromele.

Il Trdelnik invece è uno dei dolci simbolo di Praga, conosciuto anche come manicotto di Boemia, anche se le sue origini non sono ceche ma ungherese.

Si tratta di un cannolo gigante cosparso di zucchero e cannella e riempito con gelato, creme varie alla vaniglia, al cioccolato e tanto altro.

Una vera delizia per il palato. Da assaggiarne uno in ogni versione.

Insomma mercatino che vai tradizione che trovi.

Cosa ne dici, ti sei già immedesimato nell’atmosfera natalizia e ti abbiamo fatto venire voglia di visitarne uno?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chi Siamo

Ciao! Siamo Greta e Luca

una coppia over 40 con una passione smisurata per i viaggi.

Appena ci è possibile riempiamo il nostro trolley e partiamo, vicino o lontano l’importante per noi è esplorare un nuovo luogo.

Per ogni destinazione ci piace andare a scoprire le specialità culinarie e degustare le bevande locali.

Lasciati ispirare dai nostri racconti e vivi con noi il viaggio anche attraverso il gusto.

CI TROVI ANCHE QUI
seguici su instagram