Logo travelswithtaste

TRAVELS WITH TASTE

Viaggi ed esperienze di gusto

Cosa vedere a Cordoba: 4 luoghi imperdibili

Cosa vedere a Cordoba panorama città

Durante il nostro mini tour dell’Andalusia abbiamo visitato anche la città di Cordoba.

Oggi vogliamo suggerirti cosa vedere a Cordoba e quanti giorni servono per visitarla.

É una città ricca di storia, fu l’antica capitale europea dell’impero musulmano.

Tutt’oggi conserva una delle principali espressioni dell’architettura arabo islamica in Europa, l’affascinante Mezquita.

Cordoba situata nel cuore dell’Andalusia, ai piedi del massiccio montuoso della Sierra Morena, ogni anno accoglie turisti da tutto il mondo pronti a scoprirne le bellezze.

Spesso viene visitata insieme a Siviglia e Granada, trovandosi praticamente al centro tra le due città.

Veduta della torre medievale della fortezza del palazzo dell’Alcázar de los Reyes Cristianos

Cosa vedere in due giorni

Il centro storico di Cordoba è abbastanza concentrato.

Le attrazioni che ti suggeriamo di non perdere sono tutte a breve distanza una dall’altra, per cui il modo migliore per visitare la città è senza dubbio a piedi.

Non è in ogni caso una meta da sottovalutare, i suoi edifici più importanti richiedono un’attenta visita.

L’ideale è trascorrere in città due giorni.

Se invece preferisci viverla al meglio allora ti consigliamo uno o due giorni in più.

La torre della Mezquita vista dal Patio de los Naranjos

Come arrivare a Cordoba

La città non dispone di un aeroporto internazionale per cui devi volare su Siviglia oppure su Granada.

Tieni presente che dista solo 40 minuti di treno da Siviglia.

I treni sono ben serviti e puoi acquistare direttamente il tuo biglietto on line, proprio come abbiamo fatto noi.

Dalla stazione dei treni al centro città puoi arrivare tranquillamente a piedi in una ventina di minuti oppure con un comodo taxi.

Uno scorcio del quartiere della Juderia

Quando andare

Come per tutta l’Andalusia la stagione migliore per visitare Cordoba è la primavera.

Tra aprile e metà giugno le temperature sono molto gradevoli.

Inoltre a maggio si tiene le fiesta de los patios, ossia la festa dei fiori dove i cortili vengono aperti al pubblico per partecipare al concorso che decreta il patio più bello.

Cosa vedere a Cordoba assolutamente: la Mezquita

Non puoi dire di essere stato a Cordoba senza aver visitato la Mezquita.

Già solo questo edificio vale il viaggio.

Un tempo fu una moschea, successivamente quando la città divenne cristiana venne convertita in cattedrale.

Oggi è l’edificio simbolo della cultura islamica in Andalusia ed in tutta Europa.

La sua bellezza ti lascerà senza fiato.

Un edificio unico al mondo e Patrimonio dell’Umanità dal 1984.

Gli interni ampi e decorati in ogni sala, le numerose cappelle, la splendida sala delle colonne sapranno conquistarti al primo sguardo.

Dal campanile, alto 54 metri, si può godere di un bel panorama sulla città.

Dall’ingresso principale della Puerta del Perdón si accede al rigoglioso Patio de los Naranjos (cortile degli aranci).

Un cortile dove appunto si trovano numerose piante di aranci ma anche palme e alcune fontane ornamentali.

Ti consigliamo di visitare la Mezquita acquistando i biglietti on-line così da evitare le lunghe code.

Puoi partecipare ad un tour guidato oppure comprare il biglietto incluso di audio guida in italiano.

Per vederla bene e con tutta calma considera almeno tre ore.

La sala delle colonne all’interno della Mezquita

La Juderia: l’antico ed affascinante quartiere ebraico di Cordoba

Poco distante dalla Mezquita si trova l’antico quartiere ebraico, la Juderia.

Un labirinto di stradine, case bianche e cancelli in ferro battuto.

All’interno dei cancelli si possono scorgere i patios (i cortili) adornati di meravigliosi fiori.

Qui si trovano numerosi negozi di souvenir e ristoranti più o meno turistici.

Lo scorcio più interessante e fotografato è senza dubbio Calleja de Las Flores, una viuzza stretta adornata alle pareti da vasi in terracotta dal colore blu.

Soffermati per respirare l’aria profumata di fiori, poi percorri il vicolo ed arriva fino alla piazzetta, girati e scatta una foto con la torre della cattedrale sullo sfondo.

Calleja de Las Flores

Alcázar de los Reyes Cristianos ed i suoi meravigliosi giardini

L’Alcázar de los Reyes Cristianos è una fortezza risalente al dominio castigliano.

Si tratta anche di un palazzo reale con meravigliosi giardini, fontane, vasche ed aiuole fiorite.

I giardini dell’Alcázar de los Reyes Cristianos

Nel 1486 fu proprio qui che Cristoforo Colombo incontro i reali di Spagna, Ferdinando ed Isabella, chiedendo loro i fondi per la sua prima spedizione verso quelle che divennero le Americhe.

Statua di Colombo con i reali Ferdinando e Isabella

Anche questo edificio nel 1984 è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

I giardini sono senza alcun dubbio la parte più interessante del palazzo, invece dalle mura merlate e dalla torre si può godere di una bella vista sulla città.

I biglietti non sono acquistabili on-line ma sono on-site.

Ti suggeriamo quindi di arrivare qui la mattina presto così da evitare le code e di godere della visita ai giardini senza la calura delle ore centrali della giornata.

Ponte Romano: la classica cartolina di Cordoba

La città di Cordoba è attraversata dal fiume Guadalquivir, l’unico fiume navigabile di tutta la Spagna.

Ai tempi dei romani, l’Imperatore Augusto fece costruire un ponte sopra il fiume così da raggiungere la città.

L’Opera era parte della Via Augusta, l’antica strada romana che attraversava la Spagna, dai Pirenei fino alla città di Cadice, sulla costa atlantica.

Il ponte in pietra costituito da 16 arcate e lungo 247 metri è attualmente un ponte pedonale.

Ponte romano alle prime luci della sera

Merita di essere percorso anche per il panorama che si gode dalla sua estremità fino alla Torre de la Calahorra.

Ti suggeriamo di recarti qui al tramonto o comunque alle prime luci della sera per immortalarlo nella sua veste migliore con la Mezquita e la città illuminate sullo sfondo.

La Torre de la Calahorra, il Ponte Romano e la Mezquita sullo sfondo

Cosa mangiare a Cordoba

Ovviamente tra i nostri consigli per visitare la città non possono mancare anche quelli relativi al cibo.

L’occupazione araba, oltre che per l’architettura e la cultura, ha influenzato anche la cucina cordobense.

Le spezie sono spesso presenti nei piatti locali.

Ti suggeriamo alcune specialità che non puoi non provare durante il tuo soggiorno a Cordoba.

Il salmorejo cordobés il piatto tipico di Cordoba che devi assolutamente assaggiare. Si tratta di una zuppa fredda e cremosa a base di pomodoro, aglio e pane, guarnita poi con uova sode e cubetti di prosciutto.

Nella provincia di Cordoba vengono allevati i migliori maiali che vengono utilizzati per la produzione del jamon iberico, il prosciutto crudo spagnolo.

Puoi gustare questo insaccato in un buon panino, il bocadillo. Si tratta di una baguette farcita semplicemente con il saporitissimo prosciutto tagliato a fette.

Sulla tavola non manca il classico stufato andaluso a base di coda di toro (rabo de toro).

Mangiare a Cordoba significa anche entrare nei cortili delle tabiernas, i tipici ristoranti andalusi.

Potrai degustare i tuoi piatti in ambienti accoglienti e davvero caratteristici, con piante e fiori ovunque, di sicuro un motivo in più per andarci.

Dove alloggiare

Se decidi di recarti a Cordoba in primavera inoltrata ti consigliamo di prenotare un alloggio con piscina.

La città trovandosi in aperta campagna e non avendo vicino il mare può essere davvero calda e a fine giornata un bel tuffo lo troverai di sicuro rilassante e rigenerante.

Noi ti suggeriamo di alloggiare all’Hotel Macià Alfaros che si trova a 15 minuti a piedi dalla Mezquita.

L’hotel è realizzato nel tradizionale stile andaluso con un grazioso cortile dove si trova la piscina.

Cordoba è davvero una città affascinante e speriamo di averti convinto a visitarla.

La storia, i monumenti oppure il buon cibo, quale di questi aspetti ti invoglia di più a pensare di partire per un viaggio in questa magnifica città?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Chi Siamo

Ciao! Siamo Greta e Luca

una coppia over 40 con una passione smisurata per i viaggi.

Appena ci è possibile riempiamo il nostro trolley e partiamo, vicino o lontano l’importante per noi è esplorare un nuovo luogo.

Per ogni destinazione ci piace andare a scoprire le specialità culinarie e degustare le bevande locali.

Lasciati ispirare dai nostri racconti e vivi con noi il viaggio anche attraverso il gusto.

CI TROVI ANCHE QUI
seguici su instagram
[fts_instagram instagram_id=17841410691554150 access_token=IGQVJWRWlaTjhMVmhOT1g0RzVtVm02UDMzNlA3ZAF9tQlp5TDd6N1YxODkwSW9GWks4MERsTkw1ZAGNTT2NBTE9HdDBxZAFlWaGlPd1N2cHJKOVpESk5RUFBEVmRFdWxTQ21MQTJEWm5B pics_count=6 type=basic super_gallery=yes columns=3 force_columns=yes space_between_photos=1px icon_size=20px hide_date_likes_comments=no]